RubricaRubrica Cerca nel sitoCerca nel sito ModulisticaModulistica WebmailWebmail
Il Dipartimento sui social: Seguici su Facebook Seguici su Facebook Seguici su Youtube Abbonati agli RSS

Contenuti pagina [0] | Menù [1] | Copyright e credits [2]

Dipartimento di Fisica

Sei in »» Didattica » Laurea Triennale in Scienza dei Materiali Innovativi e per le Nanotecnologie


Il Corso di Studio Triennale in Scienza dei Materiali Innovativi e per le Nanotecnologie è istituito con lo scopo primario di fornire una solida preparazione in Scienza dei Materiali attraverso materie di base, caratterizzanti ed affini.

Ai fini indicati, il curriculum del Corso di Studio

  • comprende attività finalizzate ad acquisire: conoscenze di base della geometria e del calcolo differenziale e integrale; conoscenze fondamentali della fisica classica e aspetti della fisica moderna, relativi alla struttura della materia; conoscenze dei principi della chimica generale ed inorganica, organica, analitica e della chimica fisica;
  • prevede, fra le attività formative nei diversi settori disciplinari, attività di laboratorio finalizzate alla conoscenza di metodiche sperimentali e all'elaborazione dei dati;
  • prevede, l'obbligo di una attività di stage presso laboratori di ricerca dell'Università della Calabria o di altre università italiane ed estere (anche nel quadro di accordi internazionali) o presso enti di ricerca pubblici e privati, o aziende e strutture della pubblica amministrazione o private, o altri laboratori esterni.

Il percorso formativo è organizzato in Crediti Formativi Universitari (CFU). Il CFU misura il carico di lavoro richiesto allo studente. Ad ogni esame universitario è infatti associato un certo numero di CFU, che ne stimano l’impegno richiesto; convenzionalmente 1 CFU è pari a 25 ore di lavoro complessive, indipendentemente se questo sia svolto come studio personale o come frequenza a laboratori o lezioni. Per conseguire la Laurea Triennale in Scienza dei Materiali Innovativi e per le Nanotecnologie occorrono 180 CFU, di cui 45 CFU in discipline chimiche, 30 CFU in discipline matematiche e informatiche, 78 CFU in discipline fisiche e 12 CFU a scelta dello studente. Le attività di laboratorio sono previste per quasi tutte le materie di insegnamento per almeno 15 CFU e avranno un importante ruolo nella formazione del laureato, così come i 6 CFU dedicati allo studio dell’Inglese, lingua scientifica e tecnica per tutto il mondo. Il tirocinio di 6 CFU, da svolgersi anche esternamente all’ambiente universitario, e la prova finale di 3 CFU sono parte integrante della formazione dello studente e la completano dandogli la possibilità di dimostrare sia il grado di formazione che il grado di autonomia raggiunti.